SPORTELLO SICUREZZA ALIMENTARE: AGGIORNAMENTO NORMATIVO LUGLIO-AGOSTO 2017

04 ottobre 2017

 

Il presente aggiornamento si prefigge di segnalare sinteticamente le principali normative nazionali e comunitarie in materia di diritto alimentare.

AGGIORNAMENTO NORMATIVO

Luglio - Agosto 2017

Aggiornamento normativo n. 08/2017 www.studiolegalegullini.it 1

 

PIANTE DA FRUTTO

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DECRETO 24 luglio 2017

Modifiche al registro nazionale delle varietà delle piante da frutto. (GU n.186 del 10-8-2017)

Il registro nazionale delle varietà delle piante da frutto, di cui all'art. 7 del decreto legislativo 25 giugno 2010, n. 124, è aggiornato con i dati riportati negli allegati al presente decreto, di cui costituiscono parte integrante, secondo il seguente elenco:

a) varietà di cui si modificano i dati (allegato 1);

b) portinnesti di cui si modificano i dati (allegato 2);

c) legenda (allegato 3);

d) elenco dei centri per la conservazione e la premoltiplicazione (allegato 4);

e) aggiornamento codici identificativi del costitutore o del richiedente l'iscrizione (allegato 5);

f) note e fonti descrittive delle varietà (allegato 6).

Il registro nazionale delle varietà delle piante da frutto è consultabile sul sito web del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali nella sezione indicata di seguito: politiche nazionali / difesa delle piante / materiale moltiplicazione.

Entrata in vigore dal: 10/08/2017

Aggiornamento normativo n. 08/2017 www.studiolegalegullini.it 2

 

 

ORTOFRUTTICOLI SBUCCIATI, TAGLIATI

REGOLAMENTO (UE) 2017/1270 DELLA COMMISSIONE del 14 luglio 2017

che modifica l'allegato II del regolamento (CE) n. 1333/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda l'uso del carbonato di potassio (E 501) su ortofrutticoli sbucciati, tagliati e sminuzzati

E’ autorizzato l'uso del carbonato di potassio (E 501) a livello quantum satis come stabilizzante e regolatore di acidità nella categoria di alimenti 04.1.2 «Ortofrutticoli sbucciati, tagliati e sminuzzati» di cui all'allegato II del regolamento (CE) n. 1333/2008. L’uso del carbonato di potassio (E 501) è limitato a frutta e ortaggi preconfezionati, non trasformati, refrigerati e pronti per il consumo e a patate preconfezionate non trasformate e sbucciate.

Ciò comporta la modifica di conseguenza dell'allegato II del regolamento (CE) n. 1333/2008.

Aggiornamento normativo n. 08/2017 www.studiolegalegullini.it 3

 

 

INDICAZIONI SULLA SALUTE

REGOLAMENTO (UE) 2017/1200 DELLA COMMISSIONE del 5 luglio 2017

relativo al rifiuto dell'autorizzazione di alcune indicazioni sulla salute fornite sui prodotti alimentari, diverse da quelle che si riferiscono alla riduzione del rischio di malattia e allo sviluppo e alla salute dei bambini

Le indicazioni sulla salute di cui all'allegato del presente regolamento non sono inserite nell'elenco delle indicazioni consentite dell'Unione a norma dell'articolo 13, paragrafo 3, del regolamento (CE) n. 1924/2006.

Indicazioni sulla salute respinte Domanda — Disposizioni pertinenti del regolamento (CE) n. 1924/2006

Sostanza nutritiva, sostanza, alimento o categoria di alimenti

Indicazione

Riferimento del parere EFSA

Articolo 13, paragrafo 5, indicazione sulla salute basata su prove scientifiche recenti e/o che include una richiesta di protezione di dati riservati

Fabenol® Max

Fabenol® Max riduce l'assorbimento dei carboidrati

Q-2015-00123

Articolo 13, paragrafo 5, indicazione sulla salute basata su prove scientifiche recenti e/o che include una richiesta di protezione di dati riservati

DHA

Il DHA contribuisce a migliorare la funzionalità mnemonica

Q-2015-00456

Articolo 13, paragrafo 5, indicazione sulla salute basata su prove scientifiche recenti e/o che include una richiesta di protezione di dati riservati

Polidestrosio

Il polidestrosio contribuisce a migliorare le funzioni intestinali aumentando il volume delle feci

Q-2015-00550

INTEGRATORI ALIMENTARI

REGOLAMENTO (UE) 2017/1203 DELLA COMMISSIONE del 5 luglio 2017

che modifica la direttiva 2002/46/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e il regolamento (CE) n. 1925/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda il silicio organico (monometilsilanetriolo) e gli oligosaccaridi di fosforil e calcio (POs-Ca®) aggiunti agli alimenti e usati nella fabbricazione di integratori alimentari

In seguito ad una richiesta relativa all'inserimento del silicio organico, come fonte di silicio, nell'elenco di cui all'allegato II della direttiva 2002/46/CE, il 9 marzo 2016 l'Autorità ha adottato un parere scientifico sulla sicurezza del silicio organico (monometilsilanetriolo; MMST) quale nuovo ingrediente alimentare da utilizzare come fonte di silicio negli integratori alimentari.

Da tale parere che l'uso del silicio organico (monometilsilanetriolo) negli integratori alimentari come fonte di silicio non desta preoccupazioni per la sicurezza purché siano rispettate alcune condizioni.

In considerazione del parere favorevole dell'Autorità, il silicio organico (monometilsilanetriolo) è incluso nell'elenco di cui all'allegato II della direttiva 2002/46/CE.

Stessa procedura per l'inserimento degli oligosaccaridi di fosforil e calcio (POs-Ca®), come fonte di calcio, nell'elenco di cui all'allegato II della direttiva 2002/46/CE e nell'elenco di cui all'allegato II del regolamento (CE) n. 1925/2006; il 26 aprile 2016 l'Autorità ha adottato un parere scientifico sulla sicurezza degli oligosaccaridi di fosforil e calcio (POs-Ca®), come fonte di calcio, aggiunti per scopi nutrizionali agli alimenti, agli integratori alimentari e agli alimenti destinati a fini medici speciali. Così, anche gli oligosaccaridi di fosforil e calcio (POs-Ca®) sono inseriti nell'elenco di cui all'allegato II della direttiva 2002/46/CE e nell'elenco di cui all'allegato II del regolamento (CE) n. 1925/2006.

Aggiornamento normativo n. 08/2017 www.studiolegalegullini.it 5

 

 

SEMI DI ALBICOCCA

REGOLAMENTO (UE) 2017/1237 DELLA COMMISSIONE del 7 luglio 2017

che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 per quanto riguarda il tenore massimo di acido cianidrico nei semi di albicocca non trasformati interi, macinati, moliti, frantumati, tritati immessi sul mercato per il consumatore finale

Il gruppo di esperti scientifici sui contaminanti nella catena alimentare (CONTAM) dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha adottato un parere scientifico sui rischi acuti per la salute connessi alla presenza di glicosidi cianogenici nei semi di albicocca grezzi e nei loro prodotti derivati. L'espressione «semi di albicocca grezzi e loro prodotti derivati» usata nel parere scientifico si riferisce allo stesso prodotto denominato nel presente regolamento con l'espressione «semi di albicocca non trasformati interi, macinati, moliti, frantumati, tritati».

L'amigdalina è il principale glicoside cianogenico presente nei semi di albicocca non trasformati e si degrada in acido cianidrico (cianuro) con la masticazione. L'acido cianidrico (cianuro) è altamente tossico per gli esseri umani. Per la valutazione dei rischi associati alla presenza di glicosidi cianogenici nei semi di albicocca non trasformati interi, macinati, moliti, frantumati, tritati, il gruppo CONTAM ha determinato una dose acuta di riferimento (DAR) di 20 μg/kg di peso corporeo. Tenendo conto dei tenori riferiti di glicosidi cianogenici nei semi di albicocca non trasformati, la DAR sarebbe superata già con il consumo di pochissimi semi di albicocca non trasformati.

È pertanto opportuno stabilire un tenore massimo di acido cianidrico (cianuro) nei semi di albicocca non trasformati interi, macinati, moliti, frantumati, tritati immessi sul mercato per il consumatore finale.

In considerazione della notevole frammentazione del mercato dei semi di albicocca e dei possibili rischi acuti per la salute pubblica, è stato stabilito che l'operatore garantisca che i semi di albicocca non trasformati interi, macinati, moliti, frantumati, tritati immessi sul mercato per il consumatore finale rispettino il tenore massimo.

Pertanto l'allegato del regolamento (CE) n. 1881/2006 è modificato conformemente all'allegato del presente regolamento.

ALLEGATO

Nella sezione 8 dell'allegato al regolamento (CE) n. 1881/2006 è aggiunto il seguente punto: «8.3

Acido cianidrico, compreso l'acido cianidrico legato in glicosidi cianogenici

8.3.1

Semi di albicocca non trasformati interi, macinati, moliti, frantumati, tritati immessi sul mercato per il consumatore finale (54) (55)

20,0

Torna indietro