Aumento Gas ed Energia Elettrica: preoccupata la Confesercenti

01 ottobre 2014

Da oggi, 1° ottobre, le bollette di energia e gas aumenteranno mediamente del 1,7%, per quanto riguarda l’energia elettrica, e del 5,4%, per il gas. Le piccole e medie imprese saranno fortemente penalizzate da questo aumento annunciato dall’Autorità competente e, pertanto, la Confesercenti esprime una forte preoccupazione per questa azione che appesantirà ancora di più i costi di gestione delle imprese.

“Pur comprendendo che l’aumento dei costi energetici è fortemente determinato  dalle tensioni sui mercati internazionali, legate agli attesi rialzi stagionali della materia prima e alla crisi russo-ucraina – commenta Nicola Caggiano Direttore della Confesercenti di Bari - esprimiamo una forte preoccupazione per una situazione che non tenderà nel breve tempo a migliorare. Si possono quindi prospettare altri aumenti che porteranno ad una forte diminuzione dei margini per le imprese del commercio".

Le imprese del commercio e del turismo – continua Caggiano - non sono in grado di sopportare altri aumenti e crediamo sia ora di imboccare in maniera decisa la strada per attuare una forte riduzione della dipendenza energetica da altri paesi anche attraverso l’utilizzo delle energie rinnovabili; una strada che appare decisiva per il futuro del nostro paese”.

"Giova ricordare in proposito - sottolinea Nicola Caggiano – che le imprese Confesercenti che hanno aderito ai servizi del Consorzio nazionale INNOVA ENERGIA, ente di emanazione del sistema Confesercenti,  non subiranno tali aumenti, appunto grazie al Consorzio nazionale, che garantisce prezzi fissi per tutto l’anno sull’acquisto di energia elettrica e gas"

Torna indietro